Back to top

Saldi: guida alla sopravvivenza per “shopaholic”

I saldi sono iniziati: se sei una compratrice compulsiva, non starai più nella pelle, lo sappiamo. Attenzione a non esagerare però: ecco una piccola “guida alla sopravvivenza” non cedere agli acquisti folli.

 

Saldi, che passione!

 

Hai mai visto il film “I Love Shopping”, tratto dall’omonimo romanzo? La protagonista di questa storia è una ragazza con una seria dipendenza da shopping, tanto da vedere i manichini che la chiamano dalle vetrine per convincerla a comprare ogni tipo di accessorio.

 

Se anche tu ogni tanto ti senti così (ok, magari senza i manichini che ti chiamano dalle vetrine), allora sei una “shopping addicted” e, di conseguenza, quello dei saldi è il periodo che sognavi da tanti mesi.

 

Frena un attimo, però: non vorrai mica fare come la protagonista del film, vero? Non vogliamo anticiparti nulla, però possiamo giusto accennare al fatto che troppo shopping non porta mai nulla di buono.

 

Noi di Diadema Academy abbiamo qualche consiglio per te, in modo da farti sentire bene con te stessa anche senza 10 paia di scarpe nuove. Che ne dici, non sei un po’ curiosa?

 

La prima cosa da tentare, come cerca di fare anche la protagonista di “I Love Shopping” (purtroppo con scarsi risultati) è porsi una domanda molto semplice: mi serve davvero questo capo? Non ne ho già altre sei a casa uguali o simili? In che modo potrebbe essermi utile acquistarlo?

 

Ovviamente, non vale darsi una risposta del tipo: “Certo che mi serve, lo metterò con quegli splendidi pantaloni che ho comprato ieri!” Rispondere a sé stessi sinceramente è la chiave per sentirsi bene.

 

Un’altra accortezza, che davvero può dare una svolta alla vostra vita e non solo ad una semplice giornata di shopping, è quella di concedersi una piccola gratificazione tutti i giorni. Così facendo, non sarete solo più sereni e soddisfatti, ma eviterete anche quelli eccessi di compere in un unico giorno, quasi per colmare il vuoto dei mesi precedenti.

 

Bastano piccole cose per essere felici: un cioccolatino dopo pranzo (e per una volta lasciamo stare la dieta), una passeggiata sotto al sole o una chiacchierata con un’amica che non vedevi da tempo… Goditi le piccole cose della vita e non sentirai più quel bisogno di shopping eccessivo.

 

Dulcis in fundo

 

Infine, ultimo consiglio ma non meno importante degli altri, impara ad amarti per quello che sei: i tuoi difetti ti rendono unico e sono quindi preziosi! Per trovare un buon equilibrio con noi stessi, la prima cosa da fare è volersi bene.

 

Naturalmente, una bella sessione di shopping può farci stare meglio, questo è indiscutibile. Certo, nella misura giusta e senza eccessi, un po’ di compere fanno parte di quelle piccole attenzioni che puoi dedicare a te stesso per gratificarti.

Nessun commento

Lascia una risposta