Back to top

Pizzo e Total Black

Il pizzo è l’elemento chiave di questo shooting: le trasparenze giocano con le forme del viso, trasmettendo un fascino unico ad ogni scatto. Il nero è l’elemento che completa un’eleganza senza tempo.

 

Il pizzo rende ogni dettaglio esclusivo

 

Come si può resistere al fascino delle trasparenze? Semplicemente, non si può: ogni dettaglio viene esaltato da quel “vedo – non vedo” che fa scatenare la fantasia come pochi altri elementi riescono a fare.

 

Ci vuole una base minimal per azzardare un look in pizzo. L’uso del nero, poi, riesce a non appesantire l’insieme, grazie ad una scelta molto ponderata del trucco.

 

Per il make-up, lo schema è molto chiaro: un tocco glow e naturale da risalto alle acconciature, ma non si rinuncia mai ad una punta di colore, giusto? Le labbra di un rosso intenso, in contrapposizione con il pizzo nero, danno massima espressione alla femminilità.

 

Anche nelle acconciature il materiale protagonista è lo stesso: in alcuni scatti ricade sugli occhi quasi a creare una sorta di veletta, mentre in altri crea una cornice che esalta il viso, illuminandolo proprio grazie al contrasto del nero. La trasparenza, poi, sembra far fluttuare i volti a ritmo di uno stile senza tempo.

 

Sapevi che…

Il pizzo è nato nella Venezia del XV sec. Ai tempi si utilizzava un foglio di carta per creare il disegno, che poi veniva sovrapposto alla stoffa e ricamato interamente a mano. Le donne esprimevano al massimo la loro creatività, dando vita a veri e propri dipinti su tessuto: un’arte ormai perduta che continua ad affascinare gli esperti del fashion.

 

Effettivamente, quella del pizzo è una moda che tende a ritornare ciclicamente: diverse collezioni, partendo dai marchi di alta moda fino alle catene d’abbigliamento più commerciale, ritornano ad utilizzarlo in modo creativo e moderno, con risultati divertenti e chic.

 

Credits:
Daria Tranova
In collaborazione con Ferrari Fashion School

Nessun commento

Lascia una risposta