Back to top

Spirito di squadra e ottimismo per le nostre allieve estetiste nel backstage della sfilata Moda di Alberta Ferretti

Se hai pensato che nella settimana della Milano Moda Uomo, i riflettori fossero solo stati puntati sulle novità del prèt-à-porter per uomo, non hai fatto i conti con Alberta Ferretti.  La stilista italiana ha saputo cogliere ancora una volta di sorpresa tutti con la sua decisione di presentare all’improvviso, nei saloni affrescati della sua storica sede milanese a Palazzo Donizetti, un’anteprima della sua collezione Autunno-Inverno 2017-2018.
E noi di Diadema Academy non ci siamo fatti sfuggire l’occasione di esserci, al lavoro con le nostre allieve estetiste nel backstage, della sfilata esclusiva della Ferretti, ad un ristretto numero di stampa e di fashion blogger.

Alberta Ferretti ha voluto proporre per l’anteprima della sua collezione moda 17-18, una donna femminile ma contemporanea, sofisticata e pratica al tempo stesso. Il fashion show si è sviluppato in tre momenti: una prima parte, con la presentazione di una capsula di 7 maglie, una per ogni giorno della settimana, tutte in cashmere di colore diverso, col ricamo del giorno, battezzata Rainbow Week, indossati con ampi pantaloni.
La seconda romantica collezione, fatta di abiti in velluto, chiffon, con fiori delicati, preziosi ricami ricamanti, giacchine di visone intagliato, con ai piedi ciabattine preziosissime e capotti dalla forma kimono, indossati con ampi pantaloni.
E per ultima, la Alberta Feretti Limited Edition, composta da abiti di alta couture, da gran sera, con forme a sirena, dai colori nero, rosso, bianco e oro, che suggellano ancora una volta la maestria sartoriale della maison AF.

Diadema Academy ha avuto l’onore di prendere parte a questo importante evento a cui ha partecipato con un’equipe di allieve estetiste che si sono occupate della bellezza delle modelle. Ilaria Salerno, estetista del terzo anno, ne è stata nominata team leader.

Abbiamo fatto qualche domanda alla nostra Ilaria:

D: Di cosa si è occupato il team delle estetiste Diadema?
R:
Ci siamo occupate della manicure e pedicure delle modelle. Modelle molto importanti, come Sara Sampaio e Martha Hunt, tra gli “angeli” prediletti di Victoria’s Secret, per chi non le conoscesse – sorride Ilaria.

D: In qualità di team leader, sei andata il giorno prima dell’evento per le prove generali. Come ti sei sentita?
R:
 Dopo l’emozione del primo impatto, appena entrata nella meravigliosa location milanese della maison di Alberta Ferretti,  mi sono caricata con una grande voglia e determinazione di fare un ottimo lavoro. Ero sicura che tutto sarebbe andato per il verso giusto. Sapevo di essere all’altezza dell’incarico che mi era stato affidato.

D: E il giorno vero e proprio della sfilata?
R: Avevo le farfalle allo stomaco – esordisce Ilaria –  come la prima volta, qualche mese fa. A questo tipo di emozione non ci si abitua facilmente, tale è l’adrenalina, il fascino che senti dentro, quando ti muovi in questo tipo di contesti di prestigio internazionale. – continua la ragazza – A differenza del giorno precedente, dove ho avuto il brief con i responsabili della sfilata, ho dovuto non solo organizzare il lavoro da realizzare sulle 43 modelle e coordinarmi con gli altri organizzatori ma anche gestire il mio team composto da altre 7 ragazze, un’esperienza nuova!

D: Data la tua giovane età, avresti mai pensato di ricoprire questi ruolo?
R:
A dire il vero fino ad un anno fa, non lo avrei immaginato. Mi sono sentita davvero onorata di essere stata scelta come coordinatrice per questo incarico molto importante, non solo per il team Diadema, ma anche per gli altri coordinatori.

D: In base alla tua esperienza, quali sono le cose da seguire per chi lavora in gruppo e deve gestirlo?
R:
Un atteggiamento positivo e pizzico di umorismo in primis. Perché hanno contribuito a far lavorare in un clima disteso il mio team di estetiste e un gruppo di lavoro sereno è un team che lavora meglio e in modo più concentrato.
Una buona pianificazione, l’ascolto e la fiducia nel lavoro della squadra, senza interrompere e complicare tutto con il proprio ego, hanno fatto tutto il resto – prosegue Ilaria – Senza trascurare la cura ai dettagli, sia del mio lavoro che quello delle mie colleghe, perché per realizzare un ottimo lavoro, è importante prendersi cura di chiunque sia coinvolto.

D: Quale tipo di look avete deciso di creare?
R:
Un look pulito, naturale e semplice, sotto le indicazioni della stilista Alberta Ferretti.

D: Come ti sei trovata a lavorare con un team di esperti professionisti?
R:
Benissimo! Tutto lo staff del backstage è stato molto cordiale e disponibile a fornirmi le informazioni e i chiarimenti necessari. Per quel giorno, sono stati come una seconda famiglia per me! È stata un’esperienza davvero straordinaria , assolutamente da ripetere – conclude Ilaria. – Amo i backstage. Il sacrificio paga sempre, questo è il mio motto.

Ringrazio l’Accademia e tutti coloro che hanno riposto in me la loro fiducia. Spero di poter collaborare nuovamente.

CREDITS:
Ilaria Salerno
Claudia La Valle
Francesca Torsellini
Olga Turcan
Corina Enciu
Elena Ceccaroni
Moira Distefano

Nessun commento

Lascia una risposta