Back to top
 

Corso Massaggio Thailandese

Corso Massaggio Thailandese

Il massaggio thailandese combina la digitopressione della Medicina Tradizionale Cinese, con uno stretching assistito con pressioni ritmiche e movimenti oscillatori del corpo, ispirato allo Yoga e alla Medicina Ayurvedica Indiana, che apre il corpo energeticamente e fisicamente con l’apertura dei suoi meridiani (o canali) energetici, allo scopo di ripristinare la corretta circolazione dell’energia vitale, utile al rilassamento, al riequilibrio della salute e del benessere generale.

È chiamato anche Thai Yoga perché il terapeuta usa mani, ginocchia, gambe e piedi per far assumere al soggetto trattato specifiche posizioni di stretching nei quali il paziente ha un ruolo passivo: si parla di yoga passivo.
Le pressioni dell’operatore entrano in profondità, senza scivolare sulla pelle e producono uno stimolo al quale, l’organismo della persona trattata “risponde”, ripristinando il flusso d’energia in tutto l’organismo, dalla testa ai piedi, favorendo anche lo scioglimento dei muscoli e dei blocchi generati dalle tensioni emotive.

Corso-Massaggio-Thailandese-accademia-Diadema
PRESENTAZIONE DEL CORSO MASSAGGIO THAILANDESE

Il corso massaggio thailandese organizzato dalla scuola Diadema Academy mira a trasmettere le competenze teoriche e pratiche fondamentali, per eseguire le diverse manualità e tecniche del massaggio thai tradizionale, in grado di ripristinare efficacemente il giusto equilibrio energetico, una circolazione più fluida del sangue e il benessere.

Il corso di thai yoga lascia ampio spazio alla parte pratica, dove saranno fatti esempi ed esercitazioni, per portare l’allievo ad acquisire una perfetta padronanza della tecnica thai massage, nonché un’efficace sensibilità operativa.

A CHI SI RIVOLGE: Il Corso Thai Massage è aperto a tutti  coloro che intendono conoscere e approfondire questo antico trattamento di benessere, sia per principianti, operatori del benessere, infermieri, naturopati, massaggiatori, estetiste. Inoltre è un prezioso completamento e arricchimento formativo, per tutti coloro che già conoscono e vogliono approfondire i trattamenti orientali, sempre più fortemente richiesti nel settore delle spa e del benessere.

CERTIFICAZIONE RILASCIATA: Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di specializzazione dell’Accademia Diadema Academy, che certifica il raggiungimento della capacità teorica-pratica per l’esecuzione del thai yoga massage. L’Attestato rilasciato, va ad arricchire il curriculum della formazione professionale del partecipante.

Corso-Thai-Massage-Diadema-Academy-

Il Corso Massaggio Thailandese Tradizionale si articola in 3 giornate di formazione teorica e pratica per un totale di 18 ore di lezione.
Al fine di svolgere un lavoro completo e soddisfacente, il numero dei partecipanti al corso di massaggio è limitato.
Il corso prevede  l’alternarsi nella postazione di lavoro, per effettuare e ricevere il trattamento.

TEORIA E PRATICA:
– Le origini storiche del massaggio Thai
– Introduzione e Principi di Base del Massaggio Thailandese: Come praticarlo, indicazioni e regole fondamentali
– Benefici e controindicazioni
– La fondazione teoretica: il corpo fisico e il corpo energetico
– La Teoria dei 10 Sen –  i Meridiani della Medicina Tradizionale Thailandese
– Studio delle aree del corpo da trattare
– Sedute di base per il massaggio della testa
– Sedute di base per il massaggio del collo
– Sedute di base per il massaggio delle spalle
– Sedute di base per il massaggio del viso
– Sedute di base per il massaggio della schiena su un fianco
– Sedute di base per il massaggio della schiena prona
– Sedute di base per il massaggio degli arti superiori
– Sedute di base per il massaggio dell’addome
– Sedute di base per il massaggio degli arti inferiori
– Posizioni degli Streching
– Posizioni della Chiusura del massaggio

MILANO – via Copernico 53
MANTOVA – via Via Chiassi, 20/D
RIMINI – via IV Novembre 21

LE CARATTERISTICHE DEL MASSAGGIO THAI

L'ORIGINE DEL MASSAGGIO

Il massaggio Thailandese o “Massaggio Antico” (Nual Thai Phamboran), è un massaggio medico praticato da secoli dai monaci buddisti della Thailandia, come una vera e propria terapia medica. Ideato dal medico di Buddha Jivaka Kumar Bhaccha più di 2.500 anni fa in India, il massaggio thai si è poi sviluppato in Thailandia, dove le tecniche e i principi ayurvedici negli anni si sono amalgamati con la medicina tradizionale cinese.

I FONDAMENTI DEL THAI MASSAGE

I fondamenti del massaggio thailandese si trovano nella filosofia Yoga e in particolare, nel fatto che l’energia vitale, il Prana, viene assorbito attraverso l’aria che si respira, l’ambiente e il cibo di cui l’uomo si nutre, per essere distribuita lungo le sue linee di energia, le Prana Nadi che arrivano ad essere ben 72000.

Tra queste, il massaggio thailandese ha scelto le 10 principali, denominate le Sen Sib, sulle quali sono situati i più importanti punti di agopuntura: lavorando su di esse è possibile trattare determinate malattie o calmare il dolore.

L’ENERGIA VITALE NEL CORPO

Nel thai massage, a differenza di tanti altri,  il lavoro sui muscoli è solo un obiettivo secondario, perché il rapporto principale non è con il corpo fisico, ma con il corpo energetico. Di conseguenza, le cause di molti disturbi psicosomatici vanno ricercate nella blocco delle emozioni e, conseguentemente delle energie in alcune parti dell’organismo.

Stimolare e sbloccare queste occlusioni energetiche attraverso il massaggio thai significa, sia liberare quella determinata zona e aiutarla a ritrovare la migliore forma possibile, ma anche innescare una reazione psicoemotiva che porterà a sentire il proprio corpo sbloccato pervaso da una sensazione di leggerezza e di benessere.

LA FASI DEL TRATTAMENTO

Nel massaggio thailandese non viene applicato olio e si rimane vestiti: Si effettua su un futon o tatami, con vestiti comodi e non sintetici.
L’operatore usa il proprio corpo come una leva per far eseguire gradatamente, a chi riceve il massaggio, diversi movimenti specifici di stretching , nel pieno rispetto del livello di agilità e flessibilità del corpo del cliente. I movimenti di stretching rilasciano le tensioni e agevolano il naturale scorrere dell’energia nell’organismo.

Il massaggio thai tradizionale viene applicato nelle quattro posizioni classiche: supino, prono, sul fianco, seduto. Si parte dai piedi, poi ci sono le gambe; in seguito ci si sofferma con molta attenzione sulla schiena, poi braccia, spalle, collo, orecchie e viso.