Back to top

Al lavoro per il Make Up della sfilata di Antonio Marras dedicata all storia d’amore della figlia di Victor Hugo

Straordinario ed emozionante. Sono questi i due aggettivi che scegliamo se volessimo raccontare l’esperienza lavorativa degli allievi make up artist di Diadema Academy nel backstage della sfilata di Antonio Marras, in occasione del recente progetto #enjoythefrontrow tenutosi a Milano.
Straordinario, per la bellezza del mood della collezione dedicata ad una appassionante storia d’amore ed emozionante nel backstage, per il coinvolgimento dello stesso Antonio Marras con il nostro staff degli allievi make up artist, per seguire accuratamente la preparazione richiesta del trucco. Con la sua piena soddisfazione e la nostra ancora grande emozione.

Antonio Marras s'ispira alla storia della figlia di Victor Hugo

La collezione è un omaggio a una delle grandi passioni dello stilista: il cinema e alla trasportazione in film della vera storia di Adele H, la figlia di Victor Hugo. E’ la storia del sentimento d’amore ossessivo della ragazza verso il suo amato, il Tenente Pinson, che per riconquistarlo, la spinge ad abbandonare la casa paterna in Europa, per rincorrerlo nelle Americhe. Il fermo rifiuto dell’uomo, non fa che alimentare in Victoria H il suo desiderio disperato ed ossessivo, fino a trasformarsi in dolore fisico, malattia ed infine follia.

Ed è proprio la follia che viene rappresentata con l’ultima modella quando sale in passerella, interpretando la parte finale della storia di Adele H :vestita in pigiama e avvolta in un’enorme coperta, inizia a muoversi con gesti ampi, veloci e decisi, sbandando a destra e a sinistra, esprimendo la sofferenza e l’inquietudine della protagonista.

«E’ un film che amo, una storia d’amore, che ha segnato la mia adolescenza, interpretato da una splendida Isabelle Adjani, una delle mie attrici preferite. Voglio rendere omaggio a questa donna, questo film, e – in generale – a questa storia meravigliosa. In questa storia c’è l’amore estremo fino alla follia, che, a livello creativo, mi ha permesso di abbinare con un po’di follia stili ed elementi diversi. E di fargli trovare una loro armonia e un loro perché» – racconta Antonio Marras, alla presentazione della collezione moda.

I nostri allievi al lavoro al trucco delle modelle

E da questa storia è nato il mood del make up della collezione richiesto ai nostri ragazzi nel backstage della sfilata di Antonio Marras. I nostri allievi make up artist Marco urbani, Oksana Solomentseva, Ester Franco, Claudia Zlatarov, Stella Maris, hanno lavorato al trucco delle modelle trasportando, come richiesto, la sofferenza e la follia con stile.

 

Marco Urbani ci ha raccontato questa incredibile ed emozionante esperienza.

D: Che cosa ti ha colpito di questa esperienza?
R: Sono rimasto piacevolmente sorpreso nel conoscere personalmente Antonio Marras. Tra tutte le esperienze che ho avuto come make up artist, è la prima volta che ho vissuto l’esperienza di lavorare accanto allo stilista, che si è confrontato con il team trucco per darci la giuste direttive sul lavoro da eseguire sulle modelle. Spesso rimane difficile realizzare ciò che uno stilista ha nella testa e che vorrebbe realmente vedere. Col team di Antonio Marras e Diadema, tuttavia, è stato facile comprendere il risultato desiderato ed eseguirlo al meglio.

D: Di che tipo di richieste stiamo parlando?
R:
Antonio Marras voleva far emergere la sofferenza nei volti delle modelle, per raccontare il dolore di Adele H, straziata dal tradimento e ossessione, con un viso bello e aristocratico che reggesse con eleganza anche i segni dello sfinimento fisico e mentale.

D: E come avete realizzato tale richiesta?
R: E’ stato facile, perché lo stesso Antonio Marras ci ha dato dettagli essenziali su colori, effetto e su cosa si aspettasse da questo trucco.
Abbiamo collaborato braccio a braccio con lo stilista per realizzare il tono di colori che si aspettava, mescolando più tonalità del rosso e di colori bordeaux e violacei, fino ad arrivare a realizzare quanto voleva realmente. Gli unici colori che potevamo utilizzare erano quelli di un buon contouring: viso quasi bianco e un mix di rossi e violacei mescolati insieme da utilizzare per la zona labbra e rima inferiore degli occhi, un buon gioco di luci ed ombre sulla palpebra mobile, piega dell’occhio e palpebra fissa.
In primis ogni truccatore del team ha preso una modella per la prova trucco, con l’obiettivo di verificare che le direttive dello stilista fossero state ben recepite.

A fine lavoro, Antonio Marras è passato tra i truccatori per vedere il lavoro fatto. Una nota positiva è stato il commento dello stilista al mio lavoro: “Bene! Voglio un trucco come questo, pulito. I colori mi piacciono, ci siamo: bravi ragazzi!”
Se la maggior parte degli stilisti non sale neanche nel backstage, Antonio Marras è stato veramente una fantastica scoperta, in eleganza, umanità, umiltà, e grandissima creatività. Esperienza unica, che ripeterei.

CREDITS:
Make Up: Marco urbani, Oksana Solomentseva, Ester Franco, Claudia Zlatarov, Stella Maris – allievi make up artist di Diadema Academy
Foto:
La Rinascente
Antonio Marras Facebook Fan Page

No Comments

Leave a Reply

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.